inforMARE Fun Magazine
   26 aprile 2018 05.46 GMT+2   




23 marzo 2018

Nel 2019 Costa Crociere accentuerà la propria attività nei tre porti della Liguria

Dopo 15 anni una nave della compagnia tornerà a scalare regolarmente il porto di Genova

Costa Crociere ha annunciato un rafforzamento dei legami della compagnia crocieristica con la Liguria con tre importanti novità per il 2019 che riguardano i principali porti della regione. Nel corso del prossimo anno, infatti, Costa Fortuna farà scalo regolarmente a Genova, mentre la nuova ammiraglia Costa Smeralda offrirà un itinerario che comprenderà sia Savona che La Spezia. Inoltre a Savona sono stati programmati importanti interventi nel porto e nel terminal crociere, sia da parte dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale che di Costa Crociere, per poter accogliere la nuova ammiraglia della compagnia.

«La Liguria - ha sottolineato oggi Neil Palomba, direttore generale di Costa Crociere, in occasione di un incontro con il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, e con il sindaco di Genova, Marco Bucci - è sempre stata la casa di Costa Crociere in tutti i suoi settanta anni di storia, per cui siamo particolarmente lieti di poter rafforzare ulteriormente la nostra presenza in tutti e tre i principali porti della nostra regione».

Il presidente della Regione ha evidenziato che «dopo quasi quindici anni ritorna a Genova una nave Costa, segno del lavoro compiuto dalle istituzioni insieme alla compagnia di navigazione, che ha portato a costruire iniziative di valorizzazione a favore del territorio ligure». Toti ha ricordato che le attività di Costa «generano ogni anno un valore di oltre 700 occupati a Savona e creano un impatto economico di quasi 40 milioni di euro sulla città della Torretta. I circa 200 scali annui a Savona della compagnia crocieristica - ha sottolineato il presidente dell'ente regionale - hanno portato 300mila vacanzieri ad imbarcarsi e altrettanti sbarcare in città e oltre 350mila ospiti in transito, provenienti da altri porti. Flussi che hanno generato a Savona una spesa media annua di quasi 100 euro per ciascun ospite e un indotto pari a 1.020 euro per ogni abitante di Savona. La presenza di Costa a Savona ha inoltre prodotto importanti investimenti nel suo porto e nel terminal, sia da parte dell'Autorità di Sistema che della stessa compagnia. Oggi dimostriamo tutti insieme di voler continuare a creare valore sul nostro territorio, rafforzando ulteriormente il settore crociere non solo a Genova, ma anche negli altri due porti principali della regione, Savona e La Spezia. A dimostrazione della fondamentale importanza dell'economia del mare per la Liguria e della grande attenzione di Costa verso il nostro territorio, che ci consentirà di valorizzare ulteriormente le bellezze della nostra terra e la nostra storia».

«Sono davvero soddisfatto - ha dichiarato il sindaco Bucci - di un ritorno così importante per Genova. Costa Crociere per noi non è solo una compagnia di navigazione ma rappresenta una parte importante della storia della nostra città: rivedere le navi Costa nel nostro porto sarà grande motivo di orgoglio. Non solo - ha rilevato - migliaia di turisti raggiungeranno Genova: l'amministrazione comunale e la città saranno in grado di fornire una proposta in ambito ricettivo, ludico e culturale all'altezza dei clienti della Costa Crociere. Con il gruppo Costa siamo pronti a lavorare in totale sinergia per fare in modo che i turisti possano andare alla scoperta dei nostri tesori».







Cerca altre notizie su


seleziona la rubrica
Tutte    
Notizie
Traghetti
Crociere
Guide
Luoghi
Aerei


seleziona la rubrica
Tutte    
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto


 
 Indice   
Prima pagina
Indice notizie



Supplemento di turismo, arte e cultura di
Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore